12-06-2017
Interventi di rinoplastica

Gli interventi di rinoplastica sono molto frequenti. Nella chirurgia estetica italiana sono al quarto posto.

Con un intervento di rimodellamento del naso si possono correggere difetti estetici e funzionali.
Si può trovare una nuova armonia del viso modificandone la forma o le dimensioni.

Con un intervento di rinoplastica è possibile:
  • aumentare o diminuire la dimensione del naso; 
  • cambiare il profilo (se si ha un naso troppo incavato o ingobbito); 
  • modificare l'ampiezza delle narici; 
  • intervenire sull'angolo tra la fronte e il naso o tra il naso e il labbro superiore. 

Gli interventi di rinosettoplastica e turbinoplastica vengono utilizzati per correggere anche difetti funzionali (congeniti o derivanti da un trauma) che creano difficoltà respiratorie.

Si parla di due tipi di interventi:
  • rinoplastica primaria, quando viene eseguita per la prima volta per risolvere problemi congenito o acquisiti; 
  • rinoplastica secondaria, per correggere difetti che non è stato possibile risolvere con un primo intervento o che sono stati provocati da un intervento eseguito male. 

Si interviene in due modi, con un intervento di:
  • rinoplastica aperta per correggere difetti molto evidenti della punta del naso o per correggere "errori" di interventi precedenti. Prevede una incisione nella columella, la cute che separa le due narici e l'esito cicatriziale è ottimo e praticamente invisibile; 
  • rinoplastica chiusa con incisioni all'interno del naso per piccoli difetti senza deviazioni importanti della piramide nasale. 

L'intervento prevede di sottoporsi ad anestesia locale, locale con sedazione o generale a seconda del tipo di intervento, della durata, delle caratteristiche del paziente.

Generalmente si esegue in day-hospital o al massimo con una notte di ricovero. Si valutano comunque anche le preferenze del paziente.

Il dolore post-operatorio è quasi sempre assente. Solo in pochi casi si parla di dolore lieve, gestibile con comuni analgesici.

L'utilizzo di tamponi è raro.

A seguito dell'intervento si hanno lividi e gonfiore della zona orbitarla che scompaiono nel giro di 7/10 giorni. Si medica il naso con un tutore rigido e sottile che viene mantenuto in sede per 8 giorni.

Il naso assume la sua forma definitiva dopo circa 4-6 mesi.

Dott. Enrico Dondè - Chirurgo estetico a Bologna, Brescia, Milano e Torino