18-09-2019
Chirurgia funzionale: APNEE OSTRUTTIVE e RUSSAMENTO

Una domanda molto frequente dei candidati all’intervento di chirurgia nasale è se dopo l’intervento smetteranno di russare oppure se smetteranno di avere apnee notturne.

La risposta sincera è no.

L’intervento di chirurgia nasale, di tipo funzionale, serve a migliorare la respirazione, non ha altre finalità.

Talvolta si può osservare una riduzione del russamento notturno e una riduzione dell'intensità del russamento, ma certo l'interruzione completa non si può e non si riesce ad ottenere, soprattutto per quanto riguarda le apnee.

Il problema è molto importante soprattutto per chi soffre di apnee notturne perché questo determina una qualità del sonno scarsa, con problemi di performance diurna, cefalea al mattino (che può durate tutto il giorno), scarsa difficoltà a concentrarsi, problemi di memoria ma soprattutto, sul lungo termine, l’apnea è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari e cerebrovascolari.

Il paziente affetto da apnee ostruttive trova come terapia più importante la CPAP.

La CPAP è una terapia con ventilatore meccanico che genera un'area pressione positiva che, con un tubicino e una piccola mascherina nasale viene applicata alle vie aeree attraverso il naso e vince l’ostruzione delle vie aeree stesse che è causa di apnea.

Deve essere utilizzata tutte le notti ma il problema è che, sul lungo termine, la compliance dei pazienti non è molto alta percentualmente.

Tendono infatti ad abbandonare questa terapia.

D’altro canto le soluzioni chirurgiche sono abbastanza invasive, rivolte al palato molle, all’ugola, alle tonsille, alla base della lingua e al riposizionamento del mascellare e della mandibola.

Quindi interventi invasivi e che non hanno una percentuale di risoluzione del problema alto come quello della CPAP.

Tornando al ruolo della chirurgia nasale di tipo funzionale i pazienti affetti da apnee che si sono sottoposti a chirurgia nasale hanno trovato un lieve miglioramento nei problemi diurni, quindi nella performance diurna, nella sensazione di essere riposati al mattino (valutazioni effettuate con l’ausilio di questionari appositi) e hanno migliorato la loro giornata.

Quindi, per riassumere, per quello che vogliono sapere molto spesso i pazienti, è che questo intervento di chirurgia funzionale del naso non farà smettere di russare e non farà smettere di avere apnee. Dagli studi sembra che migliorerà la performance diurna ma il problema rimane e va affrontato con una terapia mirata.
Apnee ostruttive e russamento