27-11-2017
Correzione della punta del naso con la rinoplastica

La rinoplastica può essere utilizzata sia per una correzione globale della piramide nasale sia per ridefinire solamente una zona.

Parliamo della punta del naso che può presentare diverse imperfezioni:
  • punta larga; 
  • cadente; 
  • prominente; 
  • carnosa. 
Queste imperfezioni anche se di entità piccola, possono compromettere in maniera evidente l’armonia del profilo facendo insorgere complessi per cui diventa difficile accettare la propria immagine.

Il rimodellamento chirurgico della punta del naso richiede un intervento piuttosto veloce che si esegue generalmente senza ricovero e in anestesia locale con sedazione.

Si tratta di rimodellare questa zona, senza modificare i parametri globali del viso e tenendo presente l’età, il sesso e la corporatura della persona.
Si cerca infatti di mantenere le proporzioni che il naso aveva prima dell’intervento correggendo esclusivamente il difetto.
La struttura nasale è un elemento che ci identifica e con la quale siamo abituati a convivere da sempre.

I canoni estetici indicano delle misure per un naso “perfetto”.

Il naso dovrebbe corrispondere ad un terzo della misura del volto.
Ma non solo:
  • l’angolo fra naso e labbro dovrebbe essere tra i 90 ed i 120 gradi; 
  • l’angolo fra naso e fronte dovrebbe avvicinarsi ai 125 gradi. 

Tuttavia un naso che rispetti i suddetti canoni potrebbe stonare se non in armonia con il viso; viceversa un naso “bruttino” potrebbe risultare gradevole nel caso di particolari parametri facciali.

Vedi un caso Prima e Dopo di rimodellamento della punta del naso.

Dott. Enrico Dondè - Chirurgo estetico a Bologna, Brescia, Milano e Torino
proporzioni-viso