Rinoplastica secondaria parziale

In questo caso clinico sono mostrate le immagini prima e dopo l’eseguimento di una rinoplastica secondaria parziale su una ragazza molto giovane, che quattro anni prima si era sottoposta a rinoplastica primaria: l’intervento ha avuto successo, ma come esito postumo ha lasciato una punta nasale eccessivamente larga (in chirurgia plastica il difetto estetico si definisce boxy tip).

La proiezione della punta del naso è quindi a trapezio: per correggerla la paziente è stata operata in sedazione con la tecnica della rinoplastica open, agendo solo sulla punta (rinoplastica parziale).

La foto dopo la rinoplastica mostra l'esito dell’intervento a distanza di 7 giorni: è già ben visibile il cambio della punta del naso (da trapezoidale a triangolare).

Nel giro di due mesi la punta ha poi raggiunto la sua forma e il suo volume definitivo e le cicatrici necessarie all'intervento di rinoplastica secondaria parziale sono diventate invisibili.

E' importante notare che l'intervento è stato eseguito in anestesia locale con sedazione, senza tamponi ed è quindi stato sufficiente un Day Surgery, con dimissioni già dopo poche ore dalla conclusione dell'operazione.

Dr. Enrico Dondè - chirurgo plastico specializzato in rinoplastica chirurgica


Segui Enrico Dondé su Google+
Prima
rinoplastica secondaria parziale
Prima
rinoplastica secondaria parziale
Dopo
rinoplastica secondaria parziale
Dopo
rinoplastica secondaria parziale