Trattamento dell’ipertrofia dei turbinati con radiofrequenza
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK

Utilizzare la radiofrequenza per ridurre il volume dei turbinati

La tecnica della radiofrequenza consente in maniera poco invasiva di trattare i turbinati ipertrofici

L′ipertrofia dei turbinati è una delle cause più comuni d′ostruzione delle vie aeree nasali, nei confronti del quale la terapia esclusivamente medica è spesso insufficiente.

Il trattamento dell′ipertrofia dei turbinati con radiofrequenza è una procedura sicura ed efficace per effettuare una riduzione del tessuto in eccesso dei turbinati.

La radiofrequenza è una metodologia inoltre poco invasiva per trattare questa patologia (purtroppo in forte aumento nella popolazione), e che alla lunga può dare disturbi così gravi da diventare pseudo invalidante.

La radiofrequenza consente di operare una riduzione dei turbinati senza il dolore e i disagi associati alle tecniche tradizionali: si esegue infatti in ambulatorio e con anestesia locale, senza tamponamento nasale richiesto e, nella maggior parte dei pazienti senza alcun tipo d′analgesico post-operatorio.

Dott. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso

Utilizzare la radiofrequenza per ridurre il volume dei turbinati

La tecnica della radiofrequenza consente in maniera poco invasiva di trattare i turbinati ipertrofici

L′ipertrofia dei turbinati è una delle cause più comuni d′ostruzione delle vie aeree nasali, nei confronti del quale la terapia esclusivamente medica è spesso insufficiente.

Il trattamento dell′ipertrofia dei turbinati con radiofrequenza è una procedura sicura ed efficace per effettuare una riduzione del tessuto in eccesso dei turbinati.

La radiofrequenza è una metodologia inoltre poco invasiva per trattare questa patologia (purtroppo in forte aumento nella popolazione), e che alla lunga può dare disturbi così gravi da diventare pseudo invalidante.

La radiofrequenza consente di operare una riduzione dei turbinati senza il dolore e i disagi associati alle tecniche tradizionali: si esegue infatti in ambulatorio e con anestesia locale, senza tamponamento nasale richiesto e, nella maggior parte dei pazienti senza alcun tipo d′analgesico post-operatorio.

Dott. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Torna su