Rinoplastica secondaria: meglio rinoplastica aperta o chiusa? | Dott. Enrico Dondè
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK

Le tecniche chirurgiche per la rinoplastica secondaria 

La rinoplastica secondaria può essere eseguita con tecnica chiusa o aperta: la scelta della procedura viene fatta sulla base dell'entità delle deformità nasali

La chirurgia della punta del naso richiede estrema precisione ed è quindi necessaria visuale ampia e completa del campo: per questo motivo è frequente l’utilizzo della tecnica aperta (rinoplastica open) specie in caso di rinoplastica secondaria.

La foto 1 è relativa ad un intervento di rinoplastica secondaria, affrontata con la tecnica open.

La paziente si era sottoposta molti anni fa ad una rinoplastica mediante tecnica chiusa: nell’immagine si può notare l’asimmetria in termini di posizione delle cartilagini alari (quelle cioè che formano lo scheletro della punta) ed è evidente l’entità delle modifiche eseguite nel corso della prima rinoplastica.

In questo caso è stato preferibile esporre la punta utilizzando la tecnica open, questo ha consentito una ricostruzione più agevole della simmetria nasale e ha portato la punta riguadagnare la corretta posizione.

Nella foto 2, scattata quasi al termine dell’intervento, si può notare la simmetria ottenuta grazie alla tecnica delle suture.

In sintesi per la rinoplastica secondaria è meglio la rinoplastica aperta o chiusa?

Personalmente considero l’approccio open più adatto ad affrontare le problematiche tipiche della rinoplastica secondaria: dopo anni d’esperienza pratica ho avuto modo di costatare che questa tecnica offre al chirurgo estetico diversi vantaggi rispetto alla procedura chiusa.

Nella pratica chirurgica riservo l’approccio chiuso solo ai casi in cui la deformità della punta nasale sia di minore entità.

Dr. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso

Le tecniche chirurgiche per la rinoplastica secondaria 

La rinoplastica secondaria può essere eseguita con tecnica chiusa o aperta: la scelta della procedura viene fatta sulla base dell'entità delle deformità nasali

La chirurgia della punta del naso richiede estrema precisione ed è quindi necessaria visuale ampia e completa del campo: per questo motivo è frequente l’utilizzo della tecnica aperta (rinoplastica open) specie in caso di rinoplastica secondaria.

La foto 1 è relativa ad un intervento di rinoplastica secondaria, affrontata con la tecnica open.

La paziente si era sottoposta molti anni fa ad una rinoplastica mediante tecnica chiusa: nell’immagine si può notare l’asimmetria in termini di posizione delle cartilagini alari (quelle cioè che formano lo scheletro della punta) ed è evidente l’entità delle modifiche eseguite nel corso della prima rinoplastica.

In questo caso è stato preferibile esporre la punta utilizzando la tecnica open, questo ha consentito una ricostruzione più agevole della simmetria nasale e ha portato la punta riguadagnare la corretta posizione.

Nella foto 2, scattata quasi al termine dell’intervento, si può notare la simmetria ottenuta grazie alla tecnica delle suture.

In sintesi per la rinoplastica secondaria è meglio la rinoplastica aperta o chiusa?

Personalmente considero l’approccio open più adatto ad affrontare le problematiche tipiche della rinoplastica secondaria: dopo anni d’esperienza pratica ho avuto modo di costatare che questa tecnica offre al chirurgo estetico diversi vantaggi rispetto alla procedura chiusa.

Nella pratica chirurgica riservo l’approccio chiuso solo ai casi in cui la deformità della punta nasale sia di minore entità.

Dr. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Torna su