Dott. Enrico Dondè
Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, conseguita nel 1995 presso l’Università di Milano, ho lavorato in Unità Operative Ospedaliere di otorinolaringoiatria, di Chirurgia Maxillo-facciale e di Chirurgia Plastica.

Da queste esperienze ho tratto gli insegnamenti che mi hanno permesso di dedicarmi alla chirurgia plastica estetica del corpo e soprattutto del viso, chirugia del naso in particolare.

La Rinoplastica ha l’obiettivo di migliorare l’estetica e la funzionalità del naso, nel rispetto delle caratteristiche funzionali (respirazione) e in armonia con le caratteristiche del volto.

Si può così intervenire per la riduzione del gibbo (gobba), modificare la punta, la base o l’ampiezza delle narici , aumentare o diminuire la dimensione del naso, svolgere correzioni di difetti causati da un trauma o di natura congenita.

Ritengo che nella chirurgia plastica estetica del naso e del viso sia fondamentale avere più competenze, come quelle delle tre discipline che ho potuto apprendere, per operare nel rispetto dell’estetica, delle proporzioni del viso e della funzionalità.

Nella mia attività di chirurgia plastica del naso si rivolgono a me persone che desiderano un miglioramento estetico del naso, altri che hanno problemi di respirazione nasale, altri ancora che desiderano riequilibrare le proporzioni delle varie unità estetiche del naso.

Grazie a questo mix di competenze, e ai numerosi casi risolti con successo nel corso degli anni, sono in grado di svolgere tutti gli interventi di CHIRURGIA FUNZIONALE DEL NASO (settoplastica, chirurgia laser dei turbinati, chirurgia delle valvole nasali); CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE ESTETICA (profiloplastica), RINOPLASTICA e RINOSETTOPLASTICA,  interventi RICOSTRUTTIVI ed  ESTETICI.

Dott. Enrico Dondè
Dott. Enrico Dondè - Chirurgo estetico

La Rinoplastica permette di modellare la forma del naso con un intervento che migliora l’estetica ma in armonia con il contesto del volto e la funzionalità del naso (funzione respiratoria).
Nella maggior parte dei casi si tratta di una riduzione (solitamente del gibbo o della punta).
In molti casi la rinoplastica serve per ridurre un naso troppo al di fuori del profilo facciale (lungo, eccessivamente proiettante).
Ci sono poi interventi di rinoplastica d’aumento (ad esempio per il caso del naso "a sella").

Ci sono poi casi di rinoplastica etnica, per coloro che desiderano modificare caratteristiche tipiche dell’etnia di appartenenza, e di femminilizzazione, in cui si desidera avere un profilo nasale più gentile.

Il ruolo dell’otorinolaringoiatria, disciplina nella quale sono specializzato, è quello di garantire rispettare la funzionalità nasale, ovvero operare esteticamente nel rispetto della capacità respiratoria.

In diversi casi l’intervento è necessario solo per alcune porzioni del naso, come il dorso o la punta, in tal caso si interviene con la rinoplastica parziale.

Oltre agli interventi di tipo estetico vi sono quelli respiratori, rivolti al setto nasale, quindi settoplastica e ai turbinati inferiori (con la decongestione di turbinati soprattutto nei pazienti allergici). Quando questi interventi di carattere funzionale vengono svolti durante l’intervento estetico si parla di rinosettoplastica completa.