Correzione del profilo nasale con coaptite
In questo articolo presento il caso di un ragazzo di 28 anni che mi ha richiesto la correzione del profilo nasale con coaptite.

Come si vede nella foto prima il naso presenta un gibbo (gobba) accentuato e reso più evidente da un infossamento della radice del naso.

La radice del naso è la regione anatomica che si trova tra fronte e naso, un po’ al di sotto delle sopracciglia ed in termini cefalometrici (parametri misurabili sia lineari che angolari) la radice del naso è ben studiata.

Viene definita con l’ANGOLO NASO-FRONTALE, un angolo formato da 2 rette, una parallela al dorso nasale ed una tangente alla fronte e alla radice del naso: il valore normale di tale angolo è di circa 125 gradi (da NON confondere con l’angolo naso-facciale che è ben altra cosa).

Nel caso del paziente l’angolo era molto più acuto, facendo apparire la radice del naso più profonda e accentuando il gibbo (potremmo definire tale situazione come quella di un “pseudogibbo” che si somma al gibbo esistente).

Il caso clinico rappresentato da questo ragazzo è una situazione ideale per intervenire con la rinoplastica non chirurgica.

Ho consigliato al paziente l’utilizzo della “Coaptite”, un filler a base di idrossiapatite di Calcio che presenta una struttura sintetica simile a quella dell’osso naturale, da tanti anni utilizzato in chirurgia maxillo-facciale ed in chirurgia plastica.

Se iniettato a contatto dell’osso presenta alcuni vantaggi:
  • ottima integrazione con i tessuti
  • nessuna reazione infiammatoria nessuna reazione allergica o di “rigetto”
  • nessun rischo di infezione.

Nella foto "Dopo" è rappresentato l’immediato post-trattamento: il gibbo non è stato corretto completamente in quanto sarebbe stato necessario una quantità di filler tale da rendere la radice del naso inesistente e perdendo la demarcazione naturale fronte-naso ma si è notevolmente ridotto e il risultato ha soddisfatto il paziente che ha evitato un intervento chirurgico.

Il buon risultato è stato possibile anche per la particolare situazione anatomica del paziente: non sempre le persone che richiedono una correzione non chirurgica del naso possono sottoporsi a questo trattamento perché hanno inestetismi nasali non trattabili con il filler.

Il Rinofiller con Coaptite richiede un trattamento ambulatoriale indolore, senza anestesia locale ed un secondo ritocco dopo 15-20 giorni e non ci sono genera lividi né gonfiore dopo il trattamento e non si devono interrompere lavoro, sport o hobbies.


Segui Enrico Dondé su Google+
Rinoplastica estetica Rinosettoplastica funzionale
Rinoplastica non chirurgica - Rinofiller
Prima
Correzione del profilo nasale con coaptite
Dopo
correzione del profilo nasale con coaptite