Chiudi menu
Rinoplastica estetica
Rinoplastica funzionale
Rinofiller - Rinoplastica non chirurgica
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
 Prima/dopo

Rinoplastica con pelle spessa

Immagini pre e post operatorie relative ad un intervento di rinoplastica maschile eseguita su un paziente che presentava una cute nasale molto spessa

Questo caso clinico è un tipico esempio di chirurgia estetica e funzionale del naso: il naso del paziente presentava un lieve gibbo, mentre dal punto di vista respiratorio le criticità erano costituite dalla presenza di una deviazione del setto nasale e dall’ipertrofia dei turbinati inferiori.

La vera particolarità è lo spessore dell’epidermide del naso: la rinoplastica con pelle spessa non consente di ridurre molto le dimensioni della piramide e soprattutto della punta.

Nei casi di cute spessa infatti la fibrosi cicatriziale è voluminosa, tanto da annullare la riduzione del volume della punta eseguita per via chirurgica.

Inoltre nei pazienti con cute spessa un'eccessiva riduzione della parte cartilaginea della piramide nasale può portare ad alcune problematiche come:
  • deficit della valvola nasale interna;
  • asimmetrie del bordo narinale per retrazione alare;
  • naso pinzato.
Trattandosi di una rinoplastica maschile con in più i limiti imposti della spessore cutaneo, in pieno accordo con il paziente si è deciso di:
  • correggere il gibbo;
  • ridurre la larghezza frontale della piramide;
  • apportare solo una minima modifica della punta (in senso riduttivo).
Dal confronto tra le foto prima e dopo (scattate a distanza di 9 mesi) emerge come l’intervento sia pienamente riuscito anche dal punto di vista estetico.

Dal punto di vista funzionale è stata corretta la deviazione settale e sono stati decongestionati i turbinati inferiori: il paziente ha avuto modo di sperimentare un netto miglioramento nella respirazione.

L’intervento di rinoplastica con pelle spessa è comunque a ridotta invasività: è stato effettuato in anestesia locale con sedazione, in Day Surgery, senza l’utilizzo di tamponi nasali.

Rinoplastica con pelle spessa

Immagini pre e post operatorie relative ad un intervento di rinoplastica maschile eseguita su un paziente che presentava una cute nasale molto spessa

Questo caso clinico è un tipico esempio di chirurgia estetica e funzionale del naso: il naso del paziente presentava un lieve gibbo, mentre dal punto di vista respiratorio le criticità erano costituite dalla presenza di una deviazione del setto nasale e dall’ipertrofia dei turbinati inferiori.

La vera particolarità è lo spessore dell’epidermide del naso: la rinoplastica con pelle spessa non consente di ridurre molto le dimensioni della piramide e soprattutto della punta.

Nei casi di cute spessa infatti la fibrosi cicatriziale è voluminosa, tanto da annullare la riduzione del volume della punta eseguita per via chirurgica.

Inoltre nei pazienti con cute spessa un'eccessiva riduzione della parte cartilaginea della piramide nasale può portare ad alcune problematiche come:
  • deficit della valvola nasale interna;
  • asimmetrie del bordo narinale per retrazione alare;
  • naso pinzato.
Trattandosi di una rinoplastica maschile con in più i limiti imposti della spessore cutaneo, in pieno accordo con il paziente si è deciso di:
  • correggere il gibbo;
  • ridurre la larghezza frontale della piramide;
  • apportare solo una minima modifica della punta (in senso riduttivo).
Dal confronto tra le foto prima e dopo (scattate a distanza di 9 mesi) emerge come l’intervento sia pienamente riuscito anche dal punto di vista estetico.

Dal punto di vista funzionale è stata corretta la deviazione settale e sono stati decongestionati i turbinati inferiori: il paziente ha avuto modo di sperimentare un netto miglioramento nella respirazione.

L’intervento di rinoplastica con pelle spessa è comunque a ridotta invasività: è stato effettuato in anestesia locale con sedazione, in Day Surgery, senza l’utilizzo di tamponi nasali.
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-2_primadopo_170_lodJX.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-3_primadopo_170_V3dvf.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-2_primadopo_170_lodJX.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-3_primadopo_170_V3dvf.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-2_primadopo_170_lodJX.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-3_primadopo_170_V3dvf.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-3_primadopo_170_4FOBS.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-4_primadopo_170_9h8h5.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-3_primadopo_170_4FOBS.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-4_primadopo_170_9h8h5.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-3_primadopo_170_4FOBS.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-4_primadopo_170_9h8h5.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-4_primadopo_170_3DlO0.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-1_primadopo_170_U85ZJ.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-4_primadopo_170_3DlO0.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-1_primadopo_170_U85ZJ.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-4_primadopo_170_3DlO0.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-1_primadopo_170_U85ZJ.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-1_primadopo_170_UZ0TP.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-2_primadopo_170_7ij8e.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-1_primadopo_170_UZ0TP.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-2_primadopo_170_7ij8e.jpg
Pre big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-prima-1_primadopo_170_UZ0TP.jpg
Post big_rinoplastica-con-pelle-spessa-foto-dopo-2_primadopo_170_7ij8e.jpg
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
^