Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
Chiudi menu
Rinoplastica estetica
Rinoplastica funzionale
Rinofiller - Rinoplastica non chirurgica

Mentoplastica additiva

intervento-chirurgia-estetica-mentoplastica-comp.jpg
intervento-chirurgia-estetica-mentoplastica-comp-mob.jpg
La Mentoplastica additiva è l’intervento chirurgico per correggere il mento poco definito e sfuggente.
Il mento sfuggente ha un notevole valore su tutta l’estetica del viso, perché spesso rende il terzo inferiore del viso troppo piccolo in rapporto ai terzi medio e superiore, ed è importante anche nella comunicazione non verbale perché potrebbe conferire caratteristiche di persona poco decisa, talvolta non troppo “smart”.
Il mento sfuggente, nel profilo si traduce in una mancanza di proiezione della mandibola, altera il piano di riferimento fronto-mentale e rende il naso più sporgente.

Le protesi per la mentoplastica sono costruite in silicone rigido, biocompatibile, che è un materiale sicuro, stabile, non genera reazioni di allergia, infiammazione, intolleranza o “rigetto”.
Sono perenni, non si rompono, in quanto sono costruite con silicone rigido, a differenza delle protesi mammarie, fabbricate in gel di silicone.
Non si verificano neppure inconvenienti a carico della capsula periprotesica (contrattura capsulare).

La scelta delle protesi, tra le numerose forme disponibili, viene effettuata durante la visita rilevando alcune misure antropometriche facciali e mettendo in relazione il mento alle altre unità estetiche: fronte, mento, mandibola, naso, zigomi.
anterior-chin-CSC-protesi-per-mentoplastica.jpg
anterior-chin-CSC-protesi-per-mentoplastica.jpg
Esistono protesi di varie forme e dimensioni per adattarsi ad ogni caso specifico.
Per alcuni pazienti è necessario aumentare solo la proiezione (per proiezione si intende la “sporgenza” del mento, visto nel profilo).
In questi casi verranno utilizzate protesi più piccole, che non si estendono oltre la commissura orale (immagine qui sopra).
extended-chin-protesi-per-mentoplastica.jpg
extended-chin-protesi-per-mentoplastica.jpg
Per altri pazienti invece, è utile definire anche la linea mandibolare e/o aumentare le dimensioni della mandibola.
In tale caso caso, si utilizzeranno protesi anatomiche, che “abbracciano” la mandibola, necessarie per un maggiore effetto sia sul profilo che sul piano frontale (immagine qui sopra).
intervento-chirurgia-plastica-estetica-al-mento-comp.jpg Dott. Enrico Dondè | Interventi per correggere mento sfuggente e mento sporgente

  • Per il mento sproporzionato
  • Per migliorare il profilo
  • Per armonizzare le proporzioni del volto
Contattami
Dott. Enrico Dondè | Interventi per correggere mento sfuggente e mento sporgente

  • Per il mento sproporzionato
  • Per migliorare il profilo
  • Per armonizzare le proporzioni del volto
Contattami
intervento-chirurgia-plastica-estetica-al-mento-comp.jpg
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono / WhatsApp
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono / WhatsApp
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
^