Microneedling con Dermapen | dr. Enrico Dondè | Milano Palermo Torino
Chiudi menu
Rinoplastica estetica
Rinoplastica funzionale
Rinofiller - Rinoplastica non chirurgica
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
 Prima/dopo
Microneedling-medicale.jpg

Microneedling medicale

Il MICRONEEDLING con Dermapen nell'invecchiamento cutaneo

Il microneedling medicale è una tecnica di ringiovanimento cutaneo della pelle del viso e del collo molto efficace.

La nuova generazione di dispositivi di trattamento, con Dermapen permette una miglior precisione, date le ridotte dimensioni dell'estremità a contatto con la pelle e la regolazione della profondità di azione degli aghi, che si può regolare da 0,25 sino a 3 millimetri.

L'ampia scelta di profondità va regolata in base a spessore della pelle, grado di invecchiamento, di idratazione, di vascolarizzazione e tipo di inestetismo da trattare.

Su quali inestetismi è efficace?

Particolarmente efficace sull'invecchiamento cutaneo da età (crono-aging), in cui rientrano tutte le alterazioni cutaneo da stress ossidativo, glicazione, metilazione, infiammazione cronica silente e da esposizione solare (foto-aging).

Il microneedling medicale è un trattamento ambulatoriale che si pratica in anestesia locale (crema anestetica da applicare sulle aree da trattare) o con il supporto di una lieve sedazione, qualira sia necessario usare maggiori profondità di azione.

Come agisce questa tecnica?

La penetrazione dei microaghi nella pelle e il lieve sanguinamento che si produce generano una reazione infiammatoria, come dopo una ferita.

La reazione infiammatoria stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene e nuova elastina. Inoltre si attivino alcuni fattori di crescita che stimolano il ricambio cellulare cutaneo.

Il risultato è di una cute con più struttura (grazie al collagene) e più elastica. Inoltre possono migliorare le rughe più fini.

Qual è lo schema di trattamenti consigliato di Microneedling con Dermapen?

Consiglio 1 trattamento al mese per 3 mesi, poi una pausa di 3 mesi e nuovo ciclo di 3 trattamenti. Successivamente solo altri trattamenti, più sporadici, di mantenimento.

Dopo il trattamento compare arrossamento per alcune ore, ma già il giorno seguente non vi sono più segni cutanei.

Con l'applicazione di ghiaccio e creme lenitive si riduce molto il post-trattamento.

La paziente di questo caso clinico presenta i segni di foto-aging e di crono-aging. E' fumatrice, si espone molto al sole e a lampade UV.

Prima di effettuare il trattamento di Microneedling con Dermapen si è sottoposta ad alcuni esami per valutare la sua predisposizione all'aging cutaneo. Dai tests genetici è risultata suscettibile all'invecchiamento cutaneo per alterazioni nei geni che producono il collagene (polimorfismi).

Mentre dagli esami ematici è emerso:
  • stress ossidativo (test dROMs)
  • eccesiva glicazione delle proteine, valutato con aumentato livello ematico della emoglobina glicata, spia di alterazione delle proteine strutturali della pelle 
  • infiammazione cronica silente, con aumento di un indice infiammatorio (PCR) e di alterato rapporto tra gli acidi grassi omega-6 ed omega-3 (omega-screening o test degli eicosanoidi)
Il protocollo di trattamento è stato così esteso a correggere i meccanismi di danno in atto attraverso alimentazione, esercizio fisico, abbandono progressivo del fumo e riduzione dell'esposizione solare ed UV.

Inoltre sono stati prescritti nutraceutici per ridurre lo stress ossidativo (galenico multicomposto “su misura” per la paziente), la glicazione (carnosina), il rapporto omega6/3 (integratore di omega-3).

A livello cutaneo la paziente utilizzerà creme lenitive, idratanti e una preparazione galenica a base di acido ellagico.
L'acido ellagico è un sostanza presente nel melograno, nei frutti di bosco, nelle fragole, nelle noci. Può essere assunto anche come nutraceutico in compresse. Apporta benefici cutanei in grado di ridurre l'infiammazione silente (riduzione delle interleuchine 1B, 6, 8, dei fattori MCP1 e TNF-alfa) e i suoi effetti sulla cute, riduce l'azione degli enzimi che degradano il collagene e l'elastina, stimola la produzione di collagene da parte dei fibroblasti.

Microneedling medicale

Il MICRONEEDLING con Dermapen nell'invecchiamento cutaneo

Microneedling-medicale.jpg
Il microneedling medicale è una tecnica di ringiovanimento cutaneo della pelle del viso e del collo molto efficace.

La nuova generazione di dispositivi di trattamento, con Dermapen permette una miglior precisione, date le ridotte dimensioni dell'estremità a contatto con la pelle e la regolazione della profondità di azione degli aghi, che si può regolare da 0,25 sino a 3 millimetri.

L'ampia scelta di profondità va regolata in base a spessore della pelle, grado di invecchiamento, di idratazione, di vascolarizzazione e tipo di inestetismo da trattare.

Su quali inestetismi è efficace?

Particolarmente efficace sull'invecchiamento cutaneo da età (crono-aging), in cui rientrano tutte le alterazioni cutaneo da stress ossidativo, glicazione, metilazione, infiammazione cronica silente e da esposizione solare (foto-aging).

Il microneedling medicale è un trattamento ambulatoriale che si pratica in anestesia locale (crema anestetica da applicare sulle aree da trattare) o con il supporto di una lieve sedazione, qualira sia necessario usare maggiori profondità di azione.

Come agisce questa tecnica?

La penetrazione dei microaghi nella pelle e il lieve sanguinamento che si produce generano una reazione infiammatoria, come dopo una ferita.

La reazione infiammatoria stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene e nuova elastina. Inoltre si attivino alcuni fattori di crescita che stimolano il ricambio cellulare cutaneo.

Il risultato è di una cute con più struttura (grazie al collagene) e più elastica. Inoltre possono migliorare le rughe più fini.

Qual è lo schema di trattamenti consigliato di Microneedling con Dermapen?

Consiglio 1 trattamento al mese per 3 mesi, poi una pausa di 3 mesi e nuovo ciclo di 3 trattamenti. Successivamente solo altri trattamenti, più sporadici, di mantenimento.

Dopo il trattamento compare arrossamento per alcune ore, ma già il giorno seguente non vi sono più segni cutanei.

Con l'applicazione di ghiaccio e creme lenitive si riduce molto il post-trattamento.

La paziente di questo caso clinico presenta i segni di foto-aging e di crono-aging. E' fumatrice, si espone molto al sole e a lampade UV.

Prima di effettuare il trattamento di Microneedling con Dermapen si è sottoposta ad alcuni esami per valutare la sua predisposizione all'aging cutaneo. Dai tests genetici è risultata suscettibile all'invecchiamento cutaneo per alterazioni nei geni che producono il collagene (polimorfismi).

Mentre dagli esami ematici è emerso:
  • stress ossidativo (test dROMs)
  • eccesiva glicazione delle proteine, valutato con aumentato livello ematico della emoglobina glicata, spia di alterazione delle proteine strutturali della pelle 
  • infiammazione cronica silente, con aumento di un indice infiammatorio (PCR) e di alterato rapporto tra gli acidi grassi omega-6 ed omega-3 (omega-screening o test degli eicosanoidi)
Il protocollo di trattamento è stato così esteso a correggere i meccanismi di danno in atto attraverso alimentazione, esercizio fisico, abbandono progressivo del fumo e riduzione dell'esposizione solare ed UV.

Inoltre sono stati prescritti nutraceutici per ridurre lo stress ossidativo (galenico multicomposto “su misura” per la paziente), la glicazione (carnosina), il rapporto omega6/3 (integratore di omega-3).

A livello cutaneo la paziente utilizzerà creme lenitive, idratanti e una preparazione galenica a base di acido ellagico.
L'acido ellagico è un sostanza presente nel melograno, nei frutti di bosco, nelle fragole, nelle noci. Può essere assunto anche come nutraceutico in compresse. Apporta benefici cutanei in grado di ridurre l'infiammazione silente (riduzione delle interleuchine 1B, 6, 8, dei fattori MCP1 e TNF-alfa) e i suoi effetti sulla cute, riduce l'azione degli enzimi che degradano il collagene e l'elastina, stimola la produzione di collagene da parte dei fibroblasti.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Torna su