Caso Pre e Post Rinosettoplastica per Laterodeviazione | dr. Enrico Dondè
Chiudi menu
Rinoplastica estetica
Rinoplastica funzionale
Rinofiller - Rinoplastica non chirurgica
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
 Prima/dopo

Caso Pre e Post Rinosettoplastica per Laterodeviazione

Questo è il caso di un giovane paziente che ha una deformità della piramide nasale e del setto nasale per cause traumatiche

Negli anni precedenti ha praticato sport da contatto e presenta una deformità della piramide nasale, che vediamo bene nella foto frontale.

Se analizziamo dall'alto verso il basso notiamo una lateroconvessità della volta ossea della piramide nasale così come anche, endoscopicamente, del setto nasale osseo per quella porzione che è rappresentata dalla lamina perpendicolare dell’etmoide.

Si nota anche una curvatura verso destra nella parte cartilaginea più bassa della piramide nasale.

Questa curvatura, che è sia nella piramide che nel setto nasale, determina un'asimmetria di posizione delle cartilagini della punta (cartilagini alari) e lo vediamo soprattutto nei domes delle cartilagini alari (nella foto frontale preoperatoria sono contrassegnati da due punti colorati).

Deviazioni, abbiamo detto, di tipo esterno, quindi anche con valore estetico della piramide nasale che si produce in una armonica uguale deviazione del setto nasale interno.

All'esame endoscopico la deviazione verso sinistra del setto nasale comporta una quasi completa ostruzione della valvola nasale interna di sinistra. I turbinati si presentano ipertrofici.

In questo caso l’intervento chirurgico ha un valore sia estetico che funzionale.

Nella visione di profilo del paziente, che vediamo nella foto, notiamo un modesto gibbo osteocartilagineo ma, soprattutto, una piramide eccessivamente prominente (con eccessiva proiezione rispetto al piano di riferimento fronto-mentale).

Anche l'angolo naso frontale è poco definito, cioè il naso sembra un po’ troppo a contatto della fronte.

L'intervento è stato effettuato con tecnica chiusa.

Si è trattato di una rinosettoplastica per:
  • riposizionare sull'asse mediano il setto nasale
  • riposizionare sull'asse mediano anche la piramide nasale
  • correggere la curvatura che ha verso sinistra nella parte alta e verso destra nella parte bassa
  • decongestionare i turbinati inferiori.
Le foto del risultato post operatorio sono state scattate due mesi dopo l’intervento.

Si vede come la piramide nasale sia perfettamente in asse nel frontale, sia stata ridotta la proiezione (quindi quanto il naso è in fuori nel profilo) e più definito il nasion.

Al controllo endoscopico del secondo mese il setto nasale è perfettamente in asse e i turbinati, che sono stati decongestionati con la sonda bipolare, sono di un volume normale.

Quindi, è stato ottenuto un buon esito anche dal punto di vista respiratorio.

I domes delle cartilagini alari sono diventati simmetrici: si sono riposizionati grazie al riposizionamento soprattutto della cartilagine quadrangolare e del setto.

Caso Pre e Post Rinosettoplastica per Laterodeviazione

Questo è il caso di un giovane paziente che ha una deformità della piramide nasale e del setto nasale per cause traumatiche

Negli anni precedenti ha praticato sport da contatto e presenta una deformità della piramide nasale, che vediamo bene nella foto frontale.

Se analizziamo dall'alto verso il basso notiamo una lateroconvessità della volta ossea della piramide nasale così come anche, endoscopicamente, del setto nasale osseo per quella porzione che è rappresentata dalla lamina perpendicolare dell’etmoide.

Si nota anche una curvatura verso destra nella parte cartilaginea più bassa della piramide nasale.

Questa curvatura, che è sia nella piramide che nel setto nasale, determina un'asimmetria di posizione delle cartilagini della punta (cartilagini alari) e lo vediamo soprattutto nei domes delle cartilagini alari (nella foto frontale preoperatoria sono contrassegnati da due punti colorati).

Deviazioni, abbiamo detto, di tipo esterno, quindi anche con valore estetico della piramide nasale che si produce in una armonica uguale deviazione del setto nasale interno.

All'esame endoscopico la deviazione verso sinistra del setto nasale comporta una quasi completa ostruzione della valvola nasale interna di sinistra. I turbinati si presentano ipertrofici.

In questo caso l’intervento chirurgico ha un valore sia estetico che funzionale.

Nella visione di profilo del paziente, che vediamo nella foto, notiamo un modesto gibbo osteocartilagineo ma, soprattutto, una piramide eccessivamente prominente (con eccessiva proiezione rispetto al piano di riferimento fronto-mentale).

Anche l'angolo naso frontale è poco definito, cioè il naso sembra un po’ troppo a contatto della fronte.

L'intervento è stato effettuato con tecnica chiusa.

Si è trattato di una rinosettoplastica per:
  • riposizionare sull'asse mediano il setto nasale
  • riposizionare sull'asse mediano anche la piramide nasale
  • correggere la curvatura che ha verso sinistra nella parte alta e verso destra nella parte bassa
  • decongestionare i turbinati inferiori.
Le foto del risultato post operatorio sono state scattate due mesi dopo l’intervento.

Si vede come la piramide nasale sia perfettamente in asse nel frontale, sia stata ridotta la proiezione (quindi quanto il naso è in fuori nel profilo) e più definito il nasion.

Al controllo endoscopico del secondo mese il setto nasale è perfettamente in asse e i turbinati, che sono stati decongestionati con la sonda bipolare, sono di un volume normale.

Quindi, è stato ottenuto un buon esito anche dal punto di vista respiratorio.

I domes delle cartilagini alari sono diventati simmetrici: si sono riposizionati grazie al riposizionamento soprattutto della cartilagine quadrangolare e del setto.
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre01.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post01.jpg
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre01.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post01.jpg
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre01.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post01.jpg
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre02.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post02.jpg
Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-post01.jpg
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre02.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post02.jpg
Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-post01.jpg
Pre
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre02.jpg
Pre e Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-pre-post02.jpg
Post
RinosettoplasticaLaterodeviazione-post01.jpg
Preview-video.jpg
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Torna su