Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
risolvere-rinite-non-allergica.jpg

Trattare la RINITE NON ALLERGICA con un Intervento di Chirurgia Funzionale del Naso

NARES: cos'è e come si cura


Ho trattato diversi pazienti con forme di ostruzione respiratoria nasale (quindi naso chiuso) che si abbinano a dei sintomi tipici della rinite allergica:
  • naso che prude
  • naso che cola
  • frequente starnutazione
  • bruciore agli occhi

Questi pazienti si sono già sottoposti a esami clinici (come i Prick Test, Rist, Rast) e a test di intolleranze aspecifiche che hanno dato tutti esito negativo.

Cosa può succedere in questi casi?

Tra le varie possibilità di rinite, ne esiste una in particolare che è la rinite non allergica o extra allergica con eosinofili.

Eosinofili: cellule della serie dei globuli bianchi, quindi cellule per la reazione infiammatoria, che normalmente sono presenti nel sangue e che in questi particolari casi di infiammazione delle mucose nasali si stratificano nella mucosa nasale.

Come si diagnostica questa condizione clinica di rinite, nota come NARES?

Semplicemente: con un piccolo dispositivo si spazzola una parte della mucosa nasale, una piccola area della mucosa nasale dei turbinati.
Queste cellule che vengono spazzolate vengono poi analizzate per valutare la presenza di eosinofili.

NARES: come si cura?

La maggior parte dei casi è anzitutto una condizione infiammatoria di tipo cronico, quindi tende a permanere nel tempo, avere dei momenti in cui è presente la sintomatologia qualche volta intervallata a fasi sintomi di quiescenza.
Si tratta prevalentemente con gli spray nasali a base di cortisone, può essere utilizzato anche un antistaminico e trovano uno spazio di terapia anche gli antileucotrieni.
Queste tre linee di terapia medica vanno associate variamente tra di loro secondo l'andamento clinico e secondo la gravità dei sintomi.

Nei casi in cui si arrivasse a una ostruzione respiratoria nasale fastidiosa per il paziente e costante, è indicata la TERAPIA CHIRURGICA DEI TURBINATI INFERIORI, iniziando con le tecniche minimamente invasive (quindi laser a diodi o radiofrequenza).

Come può evolvere questa forma di rinite NARES

Le evoluzioni sono la più classica forma di rinite cronica che rimane con questi sintomi e che il paziente conosce.
Qualche volta può complicarsi con poliposi nasale con le apnee ostruttive del sonno e con l'intolleranza all'aspirina in una triade sintomatologica molto ben nota.

Trattare la RINITE NON ALLERGICA con un Intervento di Chirurgia Funzionale del Naso

NARES: cos'è e come si cura

risolvere-rinite-non-allergica.jpg

Ho trattato diversi pazienti con forme di ostruzione respiratoria nasale (quindi naso chiuso) che si abbinano a dei sintomi tipici della rinite allergica:
  • naso che prude
  • naso che cola
  • frequente starnutazione
  • bruciore agli occhi

Questi pazienti si sono già sottoposti a esami clinici (come i Prick Test, Rist, Rast) e a test di intolleranze aspecifiche che hanno dato tutti esito negativo.

Cosa può succedere in questi casi?

Tra le varie possibilità di rinite, ne esiste una in particolare che è la rinite non allergica o extra allergica con eosinofili.

Eosinofili: cellule della serie dei globuli bianchi, quindi cellule per la reazione infiammatoria, che normalmente sono presenti nel sangue e che in questi particolari casi di infiammazione delle mucose nasali si stratificano nella mucosa nasale.

Come si diagnostica questa condizione clinica di rinite, nota come NARES?

Semplicemente: con un piccolo dispositivo si spazzola una parte della mucosa nasale, una piccola area della mucosa nasale dei turbinati.
Queste cellule che vengono spazzolate vengono poi analizzate per valutare la presenza di eosinofili.

NARES: come si cura?

La maggior parte dei casi è anzitutto una condizione infiammatoria di tipo cronico, quindi tende a permanere nel tempo, avere dei momenti in cui è presente la sintomatologia qualche volta intervallata a fasi sintomi di quiescenza.
Si tratta prevalentemente con gli spray nasali a base di cortisone, può essere utilizzato anche un antistaminico e trovano uno spazio di terapia anche gli antileucotrieni.
Queste tre linee di terapia medica vanno associate variamente tra di loro secondo l'andamento clinico e secondo la gravità dei sintomi.

Nei casi in cui si arrivasse a una ostruzione respiratoria nasale fastidiosa per il paziente e costante, è indicata la TERAPIA CHIRURGICA DEI TURBINATI INFERIORI, iniziando con le tecniche minimamente invasive (quindi laser a diodi o radiofrequenza).

Come può evolvere questa forma di rinite NARES

Le evoluzioni sono la più classica forma di rinite cronica che rimane con questi sintomi e che il paziente conosce.
Qualche volta può complicarsi con poliposi nasale con le apnee ostruttive del sonno e con l'intolleranza all'aspirina in una triade sintomatologica molto ben nota.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
^