Chiudi menu
Rinoplastica estetica
Rinoplastica funzionale
Rinofiller - Rinoplastica non chirurgica
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK

Ipertrofia dei Turbinati: Interventi chirurgici per la cura

operazione-chirurgica-per-turbinati-comp.jpg
operazione-chirurgica-per-turbinati-comp.jpg

Che cosa sono i turbinati e a cosa servono


I turbinati sono delle strutture ossee rivestite da mucosa che si trovano a lato del setto nasale, 3 per ogni fossa nasale (inferiori, medi e superiori).
Hanno il compito di umidificare, riscaldare e filtrare l'aria inspirata.
intervento-chirurgico-per-turbinati-milano-comp.jpg

Le riniti e l'ipertrofia dei turbinati


I turbinati (più frequentemente gli inferiori) molto frequentemente sono causa di ostruzione nasale a causa del loro rigonfiamento per:

  • allergia
  • variazioni del macroclima (temperatura e umidità)
  • variazioni del microclima (aria condizionata, riscaldamento, fumo)
  • malattie (ipotiroidismo)
  • variazioni ormonali (periodo mestruale, gravidanza)
  • cause meccaniche (deviazione/deformità del setto nasale)
  • impiego di certi farmaci (antidepressivi, anti-ipertensivi)

L'ipertrofia dei turbinati può essere isolata, o parte di una alterazione infiammatoria di tutta la mucosa nasale. Questa condizione è nota con il nome di Rinite.

Quando queste cause agiscono da un certo tempo l'ostruzione nasale diventa irreversibile (Rinite Cronica Ipertrofica), più accentuata la notte (la posizione sdraiata favorisce una ulteriore congestione dei turbinati) e può accompagnarsi ad altri
sintomi nasali:
  • rinorrea (naso che cola)
  • starnutazione
  • prurito nasale
  • iposmia (diminuzione di olfatto)
e a sintomi "extranasali":
  • cefalea
  • algie cranuio-facciali
  • roncopatia (russamento)
  • apnee notturne.

Una concomitante ipertrofia dei turbinati medi può restringere gli spazi di comunicazione tra le fosse nasali e i seni paranasali e predisporre alla comparsa di sinusiti.

Le persone affette da "naso chiuso" da ipertrofia dei turbinati inferiori spesso ricorrono all'utilizzo di vasocostrittori nasali con ulteriore peggioramento per il sopraggiungere della rinite medicamentosa.


Le terapie mediche e chirurgiche dell'ipertrofia dei turbinati


La terapia medica può risolvere le forme più lievi di ostruzione nasale da ipertrofia dei turbinati e può controllare bene gli altri sintomi nasali (prurito, starnutazione, rinorrea).

Nei casi di ostruzione nasale più marcati la terapia medica non è efficace e si ricorre alla terapia chirurgica. L'operazione ha lo scopo di ridurre il volume dei turbinati ipertrofici e quindi creare più spazio al passaggio dell'aria.

In casi selezionati si possono utilizzare metodiche minimamente invasive quali le radiofrequenze o il laser a diodi che consentono un intervento in anestesia locale.

Negli altri casi e in quelle situazioni in cui l'eccessivo volume dei turbinati inferiori è parte di una situazione di ostruzione nasale più complessa (deviazione del setto e/o della piramide nasale, deficit valvolari, poliposi naso-sinusale), si impiega la chirurgia tradizionale, in anestesia generale in day Hospital o con una notte di ricovero (decongestione sottomucosa dei turbinati inferiori).


L’intervento per Ipertrofia dei Turbinati abbinato alla Rinoplastica


Sono molti i casi in cui il paziente con problemi di respirazione causati dalla Ipertrofia dei Turbinati desidera modificare anche la forma del naso. Si procede quindi, nello stesso intervento, a combinare Rinoplastica per scopi Estetici con Rinoplastica Funzionale per decongestione dei turbinati.
intervento-chirurgico-per-turbinati-milano-comp.jpg

Le riniti e l'ipertrofia dei turbinati


I turbinati (più frequentemente gli inferiori) molto frequentemente sono causa di ostruzione nasale a causa del loro rigonfiamento per:

  • allergia
  • variazioni del macroclima (temperatura e umidità)
  • variazioni del microclima (aria condizionata, riscaldamento, fumo)
  • malattie (ipotiroidismo)
  • variazioni ormonali (periodo mestruale, gravidanza)
  • cause meccaniche (deviazione/deformità del setto nasale)
  • impiego di certi farmaci (antidepressivi, anti-ipertensivi)

L'ipertrofia dei turbinati può essere isolata, o parte di una alterazione infiammatoria di tutta la mucosa nasale. Questa condizione è nota con il nome di Rinite.

Quando queste cause agiscono da un certo tempo l'ostruzione nasale diventa irreversibile (Rinite Cronica Ipertrofica), più accentuata la notte (la posizione sdraiata favorisce una ulteriore congestione dei turbinati) e può accompagnarsi ad altri
sintomi nasali:
  • rinorrea (naso che cola)
  • starnutazione
  • prurito nasale
  • iposmia (diminuzione di olfatto)
e a sintomi "extranasali":
  • cefalea
  • algie cranuio-facciali
  • roncopatia (russamento)
  • apnee notturne.

Una concomitante ipertrofia dei turbinati medi può restringere gli spazi di comunicazione tra le fosse nasali e i seni paranasali e predisporre alla comparsa di sinusiti.

Le persone affette da "naso chiuso" da ipertrofia dei turbinati inferiori spesso ricorrono all'utilizzo di vasocostrittori nasali con ulteriore peggioramento per il sopraggiungere della rinite medicamentosa.


Le terapie mediche e chirurgiche dell'ipertrofia dei turbinati


La terapia medica può risolvere le forme più lievi di ostruzione nasale da ipertrofia dei turbinati e può controllare bene gli altri sintomi nasali (prurito, starnutazione, rinorrea).

Nei casi di ostruzione nasale più marcati la terapia medica non è efficace e si ricorre alla terapia chirurgica. L'operazione ha lo scopo di ridurre il volume dei turbinati ipertrofici e quindi creare più spazio al passaggio dell'aria.

In casi selezionati si possono utilizzare metodiche minimamente invasive quali le radiofrequenze o il laser a diodi che consentono un intervento in anestesia locale.

Negli altri casi e in quelle situazioni in cui l'eccessivo volume dei turbinati inferiori è parte di una situazione di ostruzione nasale più complessa (deviazione del setto e/o della piramide nasale, deficit valvolari, poliposi naso-sinusale), si impiega la chirurgia tradizionale, in anestesia generale in day Hospital o con una notte di ricovero (decongestione sottomucosa dei turbinati inferiori).


L’intervento per Ipertrofia dei Turbinati abbinato alla Rinoplastica


Sono molti i casi in cui il paziente con problemi di respirazione causati dalla Ipertrofia dei Turbinati desidera modificare anche la forma del naso. Si procede quindi, nello stesso intervento, a combinare Rinoplastica per scopi Estetici con Rinoplastica Funzionale per decongestione dei turbinati.
interventi-chirurgia-funzionale-del-naso-comp.jpg

Dott. Enrico Dondè | Chirurgia Funzionale del naso

Mira al ripristino di una normale respirazione correggendo le patologie alla base dell’ostruzione nasale (naso chiuso):
  • ipertrofia dei turbinati
  • deformità del setto nasale
  • deviazione del setto nasale
  • deviazione della piramide nasale
  • disfunzione delle valvole nasali
  • poliposi naso-sinusale
  • perforazione del setto nasale
interventi-chirurgia-funzionale-del-naso-comp.jpg

Dott. Enrico Dondè | Chirurgia Funzionale del naso

Mira al ripristino di una normale respirazione correggendo le patologie alla base dell’ostruzione nasale (naso chiuso):
  • ipertrofia dei turbinati
  • deformità del setto nasale
  • deviazione del setto nasale
  • deviazione della piramide nasale
  • disfunzione delle valvole nasali
  • poliposi naso-sinusale
  • perforazione del setto nasale
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
telefono
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
^