Quanto è lungo un naso "naturale"? | dott. Enrico Dondè | Milano
Questo sito o gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "cookie policy" nella sezione "Altro" del sito.
Cliccando su Ok in questo banner o cliccando su un link, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui e consulta l’Informativa
OK
proporzioni-e-lunghezza-di-un-naso-naturale.jpg

Proporzioni e lunghezza di un naso "naturale"

 

"Lo vorrei naturale, ma me lo riduca il più possibile. È lungo!"


Quante volte sento questa frase quando chiedo ai pazienti come si immaginano il nuovo naso.

PROIEZIONE della punta = LUNGHEZZA nel profilo


Per “lungo”, quasi tutti intendono un naso con eccessiva proiezione (vedi immagine).
Dato che la proiezione della punta altro non è che la “lunghezza” nel profilo, è necessaria qualche considerazione.

Per un risultato naturale è necessario che le proporzioni del naso siano in armonia con il viso e che siano rispettate alcune misure antropometriche.

Tra queste, le più importanti sono:
  • la lunghezza del naso (L)
  • la proiezione (P)
  • il rapporto tra queste (in genere, nel naso Caucasico, la proiezione è circa il 60% della proiezione).

Molto importante, inoltre, tenere in considerazione i due punti scheletrici NASION e SUBNASALE (vedi immagine) che indicano la proiezione della base scheletrica del naso e che non possono essere ridotti a piacere perché sono legate alla proiezione delle ossa frontale e mascellare.
La proiezione del naso deve essere bilanciata con quella del mento, che, se sporgente, necessita di una punta lievemente più proiettante dello standard di riferimento.


L’altra domanda frequente è “di quanti millimetri me lo riduce in lunghezza (proiezione)"?


Questa è una domanda alla quale non è possibile rispondere. Vi sono molte variabili in gioco, tra le più importanti il processo di cicatrizzazione e lo spessore della pelle.
Inoltre, una previsione in millimetri sembra un gioco d’azzardo più che una consulenza chirurgica.
Personalmente non fornisco ai pazienti questo tipo di “previsioni”.

Ultima precisazione necessaria: un naso eccessivamente “corto” nel profilo è un naso che deve essere ridotto molto, a scapito della struttura di supporto cartilaginea, quindi è scontato il malfunzionamento delle valvole nasali e la complicanza di ostruzione nasale.

dott. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso

Proporzioni e lunghezza di un naso "naturale"

proporzioni-e-lunghezza-di-un-naso-naturale.jpg

 

"Lo vorrei naturale, ma me lo riduca il più possibile. È lungo!"


Quante volte sento questa frase quando chiedo ai pazienti come si immaginano il nuovo naso.

PROIEZIONE della punta = LUNGHEZZA nel profilo


Per “lungo”, quasi tutti intendono un naso con eccessiva proiezione (vedi immagine).
Dato che la proiezione della punta altro non è che la “lunghezza” nel profilo, è necessaria qualche considerazione.

Per un risultato naturale è necessario che le proporzioni del naso siano in armonia con il viso e che siano rispettate alcune misure antropometriche.

Tra queste, le più importanti sono:
  • la lunghezza del naso (L)
  • la proiezione (P)
  • il rapporto tra queste (in genere, nel naso Caucasico, la proiezione è circa il 60% della proiezione).

Molto importante, inoltre, tenere in considerazione i due punti scheletrici NASION e SUBNASALE (vedi immagine) che indicano la proiezione della base scheletrica del naso e che non possono essere ridotti a piacere perché sono legate alla proiezione delle ossa frontale e mascellare.
La proiezione del naso deve essere bilanciata con quella del mento, che, se sporgente, necessita di una punta lievemente più proiettante dello standard di riferimento.


L’altra domanda frequente è “di quanti millimetri me lo riduce in lunghezza (proiezione)"?


Questa è una domanda alla quale non è possibile rispondere. Vi sono molte variabili in gioco, tra le più importanti il processo di cicatrizzazione e lo spessore della pelle.
Inoltre, una previsione in millimetri sembra un gioco d’azzardo più che una consulenza chirurgica.
Personalmente non fornisco ai pazienti questo tipo di “previsioni”.

Ultima precisazione necessaria: un naso eccessivamente “corto” nel profilo è un naso che deve essere ridotto molto, a scapito della struttura di supporto cartilaginea, quindi è scontato il malfunzionamento delle valvole nasali e la complicanza di ostruzione nasale.

dott. Enrico Dondè | Rinoplastica e Chirurgia Estetica del Viso

Le proporzioni sono più importanti della lunghezza: vi spiego tutto nel video | dr. Enrico Dondè

risolvere-problema-al-naso.jpg
Non aspettare! Non sarà mai il momento giusto!
Prenota ORA una visita con il dott. Enrico Dondè

presso lo Studio di Via Senato 35 a Milano


  • Rinoplastica Estetica
  • Rinoplastica Funzionale
  • Profiloplastica
  • Chirurgia Ricostruttiva del naso
  • Rinofiller
Chiama ora
Non aspettare! Non sarà mai il momento giusto!
Prenota ORA una visita con il dott. Enrico Dondè

presso lo Studio di Via Senato 35 a Milano


  • Rinoplastica Estetica
  • Rinoplastica Funzionale
  • Profiloplastica
  • Chirurgia Ricostruttiva del naso
  • Rinofiller
Chiama ora
risolvere-problema-al-naso.jpg
News correlate
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Contatta il Dr. Enrico Dondè
Telefono/WhatsApp/Telegram
email
Oppure compila il form di contatto
Clicca "Non sono un robot"
Informativa sulla Privacy
Ho preso visione dell’informativa privacy e ne ho compreso il contenuto. Autorizzo il trattamento dei miei dati personali e sensibili nei termini di Legge.
Torna su